RADIO 25 APRILE

Buongiorno Italia oggi splende il sole,
siamo su Radio 25 Aprile
la trasmissione oggi è dedicata
ad una terra bella e liberata
e non scordiamoci di brindare
salutare con il Tricolore
“questa è una festa a cui non sono invitato”

il piagnisteo non si può sentire,
la stessa storia il 25 aprile
perché ogni anno ci salta fuori
il fervorino sui liberatori
“per me la radio ha già detto abbastanza
allora accendo la TV”
lo Zio ti vuole con il dito puntato

Allora scendo a far due passi per strada,
non riconosco più la mia città,
tra rosso sangue e blu polizia
c’è una sfilata sotto casa mia
hanno le facce di chi esce da scuola
non han capito ma ripeteranno
già covo dentro la mia reazione

Mi guardo in tasca ed ho 2.000 lire
Che per un litro mi basteranno
ne troverò qualcuno aperto
in questa cazzo di città

Le luci gialle di un lampione,
le luci bianche della stazione
le luci verdi per fammi passare
ma ora ci penso io ad illuminare…